Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Chicercatrovablog

Blog dell'Associazione di volontariato Chicercatrova Onlus

Ma questa percezione deve cambiare, deve evolversi, perché se mi rispondesse così a vent’anni saremmo in presenza di un segnale grave, un segnale che insieme ad altri potrebbe far venire anche cattivi pensieri, tipo psicosi o altro.
Una volta si diceva che per educare bene un bambino bisogna iniziare da quando nasce suo nonno; oggi si dice che per fare una buona psicosi ci vogliono almeno tre generazioni, lo dicono le scuole di terapia. Quindi quando queste percezioni di sé non percorrono i passaggi evolutivi sani, rischiano di mantenere queste deformazioni.

Il bambino nel momento in cui entra nella fase del no è come se comunicasse, segnalasse, che lui si sta percependo diverso dalla mamma e dal papà e da tutto quello che ha davanti e questo è molto importante,  perché se mi percepisco diverso: «Mi percepisco un “io” diverso da te, mamma», e dopo un po’, quando questo l’ho capito, entro in un’altra fase dell’età: la fase dell’Edipo. È il bimbo che dice: «Mamma, vero che mi aspetti quando divento grande, e ci sposiamo?», e va bene perché il bambino comincia a scoprirsi diverso dalla mamma, comincia a osservare il comportamento del papà, a identificarsi un pochino nel papà, e quindi è una percezione di sé fondamentale.
Quindi la fase del no è molto buona nello sviluppo del bambino purché non si ripeta in altra modalità nell’adolescenza, dove l’età della trasgressione, l’età del protagonismo sociale, cambia la propria vita, ma questa è un’altra storia.(tratto dalla relazione Le parole più usate nelle relazioni intra-familiari: sono sempre utili? del 26 aprile 2017, del Prof. Flavio Crestanello, psicologo e psicoterapeuta, presso l'Associazione di volontariato Chicercatrova - Torino, C.so Peschiera, 192/a).

 

Proviamo a capirci: come cerca...
26 Ago 2014
Proviamo a capirci: come cercare di stare bene con le persone con cui viviamo
Leggi tutto.
Da dove il male?
28 Giu 2015
Da dove il male?
Leggi tutto.
Chi cerca, trova il suo centro
24 Set 2018
Chi cerca, trova il suo centro
Leggi tutto.
Politica
19 Ott 2018
Politica
Leggi tutto.
Psicologia: un approccio
25 Set 2018
Psicologia: un approccio
Leggi tutto.
Diversi livelli di pace - 3
19 Gen 2018
Diversi livelli di pace - 3
Leggi tutto.