Vivere meglio si può. Parliamone insieme ..." />
Vivere meglio si può. Parliamone insieme ..." /> Generale
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

youtube

Visto che i tempi di “clausura” si allungano, abbiamo pensato di aggiungere  la possibilità di incontrarci virtualmente  in videoconferenza, aperta a tutti coloro che vorranno collegarsi.

Abbiamo previsto  quattro incontri (due di carattere spirituale e due su temi psicologici) guidati dal prof. don Ezio Risatti e precisamente:

 - sabato 18 aprile ore 17,30: “Gli apostoli erano riuniti in preghiera nel Cenacolo”

 - mercoledì 29 aprile ore 18,30: “Le abitudini che restano e le abitudini che cambiano”

 - giovedì 14 maggio ore 18,30: “I problemi della lontananza e i problemi della vicinanza”

 - mercoledì 27 maggio ore 18,30: “Prepariamoci che arriva lo Spirito!”

Per le videoconferenze useremo la piattaforma Jitsi Meet che è davvero semplice, non ha limiti di tempo e può contenere un numero sufficiente di persone e non richiede registrazione. Per chi ha difficoltà a collegarsi via Jitsi Meet, utilizzare in alterativa il collegamento Youtube.

Chi usa il pc non c'è da installare nulla; chi usa lo smartphone o un tablet occorre installare l'app Jitsi Meet;

poi basta collegarsi (con Chrome) ai seguenti link:

Collegamento Diretta - Jitsi Meet
 Collegamento youtube

https://meet.jit.si/Chicercatrova29042020

(per l’incontro del 29 aprile)

 

https://meet.jit.si/Chicercatrova14052020

(per l’incontro del 14 maggio)

 

https://youtu.be/_jc3lcaXRTs

https://meet.jit.si/Chicercatrova27052020

(per l’incontro del 27 maggio)

 

https://youtu.be/62HYyhnQVqE

 

Il coordinatore degli incontri aprirà la stanza un quarto d’ora prima, in modo che collegandovi la possiate trovare.

Visto che i tempi di “clausura” si allungano, abbiamo pensato di aggiungere  la possibilità di incontrarci virtualmente  in videoconferenza, aperta a tutti coloro che vorranno collegarsi.

Abbiamo previsto  quattro incontri (due di carattere spirituale e due su temi psicologici) guidati dal prof. don Ezio Risatti e precisamente:

 - sabato 18 aprile ore 17,30: “Gli apostoli erano riuniti in preghiera nel Cenacolo”

 - mercoledì 29 aprile ore 18,30: “Le abitudini che restano e le abitudini che cambiano”

 - giovedì 14 maggio ore 18,30: “I problemi della lontananza e i problemi della vicinanza”

 - mercoledì 27 maggio ore 18,30: “Prepariamoci che arriva lo Spirito!”

Per le videoconferenze useremo la piattaforma Jitsi Meet che è davvero semplice, non ha limiti di tempo e può contenere un numero sufficiente di persone e non richiede registrazione:

Chi usa il pc non ha da installare nulla; chi usa lo smartphone o un tablet deve preventivamente installare l'app Jitsi Meet;

poi basta collegarsi (possibilmente con Chrome) ai seguenti link:

https://meet.ffmuc.net/Chicercatrova18042020 (per l’incontro del 18 aprile)

https://meet.ffmuc.net/Chicercatrova29042020 (per l’incontro del 29 aprile)

https://meet.ffmuc.net/Chicercatrova14052020 (per l’incontro del 14 maggio)

https://meet.ffmuc.netiChicercatrova27052020 (per l’incontro del 27 maggio)

 

News: Linea-menti, un aiuto psicologico al tempo del Coronavirus

Il numero di emergenza di sostegno psicologico istituito dall’Associazione linea-menti è sempre stato un vanto. Sin dal suo primo giorno è infatti gratuito e attivo 24 ore: un’eccellenza a livello nazionale. Normale quindi che in questi giorni di emergenza a causa del diffondersi del coronavirus quello strumento si sia trasformato quasi in un numero dedicato. A dirlo sono i numeri fatti registrare nell’ultima settimana: oltre 60 di media. Un ritmo altissimo che l’associazione riesce a smaltire grazie anche all’aiuto fornito da Telefono Amico Torino

Il presidente di linea-menti, il dottore Michele Abbruscato, nel certificare proprio il grande sforzo operato in questi giorni, parte proprio dai ringraziamenti: «Senza il fondamentale e prezioso aiuto di Telefono Amico Torino non saremmo riusciti a fornire la nostra assistenza. La collaborazione con loro era attiva già prima dello scoppio dell’emergenza e questo per noi ha rappresentato ovviamente un importante punto di forza in questa situazione di emergenza». Abbruscato subito dopo fa chiarezza sulla natura del numero d’emergenza: «Non è un’iniziativa nata appositamente per questi giorni, perché per poterla attivare seguendo tutte le linee guida e le normative abbiamo lavorato a lungo, più di un anno e mezzo. Anche volendo però non avremmo potuto fare un’iniziativa dedicata poiché a livello regionale dall’Ordine degli Psicologi è arrivata comunicazione che per deontologia, codice civile e privacy ogni iniziativa a tema coronavirus non ha la sua approvazione. A mio avviso una presa di posizione anche corretta perché permette di tutelare la professione e anche chi fa vero volontariato». 

Abbruscato racconta meglio poi questi giorni convulsi: «Le tante telefonate che riceviamo non arrivano solo dal Piemonte, ma sono tante anche le persone che cercano un aiuto ad esempio dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna. Come detto in precedenza è chiaro che in questo momento il tema principale è il coronavirus, almeno il 90% delle chiamate che arrivano vertono su quel tema. Sotto le preoccupazioni da coronavirus però ci sono problematiche ansiogene presenti nelle persone già in precedenza e quando approfondiamo la conoscenza ci rendiamo poi conto che molte di esse evidenziano delle vulnerabilità sociali. Non è certo un caso per esempio che in questo momento la categoria maggiormente rappresentata nelle telefonate siano liberi professionisti che hanno paura di perdere il lavoro».

Poi il Dottor Abbruscato rivela – neanche così tanto a sorpresa – quale altra categoria è molto rappresentata dall’altra parte della cornetta: «Il grave momento che il nostro sistema sanitario nazionale sta attraversando è proprio ben rappresentato dall’elevato numero di telefonate che riceviamo da dottori e infermieri in questo momento sotto stress e in una chiara situazione di burn-out. Colleghi a cui va tutta la nostra massima solidarietà. Questo ultimo dato mi offre poi un ultimo assist per chiedere alla Regione, ma anche a tutte le associazioni di volontariato, un aiuto maggiore e concreto, perché questo ritmo che stiamo tenendo non è possibile da sostenere nel lungo periodo».

Per potersi mettere in contatto con l’Associazione linea-menti il numero di telefono è 011.19.62.02.22. Sul sito www.linea-menti.it/ è possibile trovare ulteriori approfondimenti. Per informazioni invece scrivere una mail all’indirizzo è: info@linea-menti.it.

Donazione online

Tutti i dati richiesti (*) sono obbligatori.

Per ricevere la notifica dell'avvenuto e corretto invio della vostra donazione cliccate sul pulsante INVIO che Vi porta alla pagina di ringraziamento. Senza uscire dal sito, nella posta elettronica, all'indirizzo da voi inserito nella scheda on line, troverete una copia della scheda di donazione.

Appoggiando la punta del mouse su ogni etichetta comparirà un suggerimento.

 


Compila il form sottostante per concludere la tua donazione.


ATTENZIONE: se hai donato  tramite bonifico bancario ricordati di inserire in questo form i tuoi dati anagrafici completi e in allegato copia digitale del versamento. Ciò ci consentirà di ringraziarti per il tuo prezioso sostegno e regolarizzare il versamento con l'Agenzia delle Entrate.

  

Lunedì 13 gennaio 2020, ore 21 Conferenza di presentazione della persona di Teilhard de Chardin. “L’originalità di un’idea, l’attualità di un pensiero: leggere con Teilhard il senso della nostra contemporaneità”.   Bibliografia

20 - 1 - 2020, h.21 “Non una spiritualità, ma una spiritualizzazione”

3 - 2 - 2020, h.21 “Il divenire dello spirito: la personalizzazione”

21 - 5 - 2020, h.18 “La funzione spirituale di Dio”

12 - 6 - 2020, h.18 “Di necessità, virtù: la moralizzazione”

24 - 6 - 2020, h.18 “L’uomo intero e la Diafania del Signore”

GTranslate

itenfrdeptrues

Vai all'inizio della pagina